freccia elenco
Agnello “a bujone”

Ingredienti:

Carne di agnello (preferibilmente cosciotti oppure spalla), pomodori maturi (pelati, a pezzetti o in concentrato), rosmarino, aglio, peperoncino, vino bianco e secco, olio extravergine di oliva, sale.

Esecuzione:

Tagliare l’agnello in pezzi, dopo averlo lavato accuratamente. In una padella soffriggere appena in olio extravergine di oliva il rosmarino, l’aglio a spicchi e il peperoncino (nella quantità desiderata), quindi aggiungere l’agnello, salare e far rosolare a fuoco medio, coprendo la padella. Aggiungere di tanto in tanto il vino bianco secco. Quando la carne si è ben colorita aggiungere in quantità abbondante il pomodoro e continuare fino a completamento della cottura, aggiungendo se necessario acqua (o brodo) calda.

Note culturali:

E’ una ricetta tipicamente agreste e nota anche nell’Alto Lazio.

E’ una ricetta da secondo nei pasti legati a festività. Il “guazzetto”, che si ottiene in quantità consistente indipendentemente dalla carne, è l’elemento più prezioso della ricetta poiché consentiva, in epoche di carenza alimentare, attraverso un abbondante consumo di pane a “scarpetta”, di riempire molto bene la pancia.

Questa ricetta ha dato il nome alla principale manifestazione enogastronomica di Valentano, nel 2010 alla XXVIII edizione: la “sagra del bujone” (inserita nel contesto dell’annuale “estate valentanese” e delle giornate chiamate “Ceniamo insieme” , ultima decade di agosto)


freccia elenco Tortelli di ricotta dolce

foto tortelli ricotta dolce

freccia elenco

Insalata di ceci del solco dritto

Ingredienti:

Ceci del solco dritto, olio extravergine di oliva, aceto di vino, aglio (o erba cipollina triturata), rosmarino fresco sminuzzato, sale

Esecuzione:

Mentre vengono lessati i ceci in acqua salata, lavorare in una terrina con un cucchiaio di legno l’olio extravergine di oliva , l’aceto, l’aglio e il rosmarino fino ad ottenere una salsa omogenea. Scolare i ceci e, se possibile dopo averli fatti raffreddare, unirli con la salsa e servirli con altro olio extravergine di oliva a crudo.

Note culturali:

Il “cece del solco dritto” è un prodotto tipico nato insieme con una altrettanto tipica tradizione valentanese: la tiratura del solco dritto.

Questa avviene nella piana di Valentano, verso Latera, dove un aratro trainato da una coppia di buoi traccia un solco dritto per almeno cinque chilometri. La cerimonia era legata nei tempi antichi a finalità di auspicio per il raccolto: più il solco risultava “dritto” migliore sarebbe stata la stagione dei raccolti agricoli. Successivamente gli fu attribuito un significato religioso mariano: la traccia o la guida per l’Ascensione al cielo della Vergine Assunta.
freccia elenco
Minestra di ceci del solco dritto

freccia elenco
"Biche” al tonno

Ingredienti:

Biche (pasta fresca ottenuta mescolando farina, acqua e un po’ di sale fino ad ottenere un impasto omogeneo, schiacciato e tagliato a pezzi, lavorati a mano per ottenerne dei piccoli cilindri di non oltre 4-5 mm di diametro, subito cosparsi di farina), tonno, passata di pomodoro, pomodori pelati, prezzemolo, aglio, peperoncino, olio extravergine di oliva e sale

Esecuzione:

Dopo aver soffritto in una grande padella o in un tegame olio, aglio e peperoncino aggiungere la passata di pomodoro e, non appena amalgamata con il soffritto, aggiungere i pomodori pelati. Portare quasi a cottura a fuoco medio e aggiungere il tonno finemente sminuzzato, in modo da ottenere subito un sugo omogeneo.

A questo punto aggiungere al sugo le biche cotte in abbondante acqua salata, mescolare, spolverare con abbondante prezzemolo triturato.


freccia elenco
Pizze di Pasqua

freccia elenco Biscotto di Ferragosto

freccia elenco Tozzetti con noci e nocciole
Questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti.
Se continui la navigazione consideriamo che accetti il loro uso